Il profumo, una storia veneziana

Museo del Profumo a VeneziaA Venezia per la prima volta in Europa i maleodoranti secoli bui improvvisamente profumano di buono, grazie ad una esotica bellezza che viene dall’Oriente.

E’ la bizantina Teodora Ducas che nell’XI secolo sposa il doge Domenico Selvo.

Bella, elegante, raffinata come la sua omonima imperatrice, crea subito grande sensazione: usa la forchetta e si profuma!

 
Il trend iniziato dalla bella dogaressa è destinato ad avere grande seguito. Gli infaticabili mercanti della Serenissima importano profumi dalla Persia, dalla Grecia, dall’Egitto, dalle corti più raffinate d’Arabia e di Costantinopoli.

Alla fine del Duecento torna a casa Marco Polo portando con sé le ghiandole del Moschus, un piccolo mammifero da cui si ricava il profumatissimo muschio, nonché la descrizione su come estrarlo ed usarlo.
Per Venezia è l’inizio di un grande amore e di un fiorentissimo mercato.”

Il profumo, una storia veneziana” di Pieralvise Zorzi e Stefano Soffiato.

A Palazzo Mocenigo (San Stae), Museo del Costume e del Profumo.

 

Annunci

Informazioni su veneziavive

Guida Turistica, Fotografo, Cuoco, Blogger. Walter's links
Questa voce è stata pubblicata in Esposizioni e Mostre e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il profumo, una storia veneziana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...