Un Faro per Venezia

Associazione Faro per VeneziaDa pochi giorni si è ufficializzata la nascita dell’Associazione Faro per Venezia, importante riconoscimento giuridico del già esistente ed operante Gruppo omonimo. L’Associazione veneziana si forma sui principi contenuti nella Convenzione firmata a Faro (Portogallo) nel 2005 dal Consiglio d’Europa, la quale traccia il quadro dei diritti e delle responsabilità dei cittadini nella partecipazione al patrimonio culturale e delinea una misura del valore dell’eredità culturale per la società. Le questioni fondamentali affrontate da tale Convezione si possono riassumere in: “Come preservare il patrimonio e secondo quale procedura?“, “Perché e per chi valorizzarlo?” ma soprattutto “Cos’è un patrimonio culturale?” Muovendo dall’idea che il patrimonio culturale di una cittadinanza o di un popolo va ben oltre la capacità di produrre economia, si arriva a concepire come “patrimonio” non solo i beni materiali ma anche, o forse soprattutto, la capacità di realizzarli, così come sono da considerare al pari un “patrimonio” i luoghi dove le persone che formano quella società si riconoscono e si identificano culturalmente. In questo senso si collocano le ricerche condotte dalla Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale, per cui non è più sufficiente la “promozione” del Patrimonio, ma è necessaria una analisi dei bisogni e delle aspettative di un possibile pubblico, e al contempo una particolare attenzione al rapporto con il contesto sociale in cui si inseriscono. Dal canto suo il Gruppo Faro per Venezia si è impegnato, negli anni passati, nella realizzazione di “Passeggiate Patrimoniali” dove i partecipanti avevano l’opportunità di visitare “luoghi” significativi del patrimonio culturale veneziano e ascoltare l’esperienza personale raccontata a viva voce da persone che avevano vissuto e visto le trasformazioni fisiche e sociali di quei luoghi, nonché di artigiani o professionisti che in qualche modo mantengono in vita, con il loro lavoro quotidiano, una parte significativa del patrimonio della città. La neonata Associazione si trova subito ad affrontare un appuntamento importante, in quanto il 1 di ottobre di quest’anno, l’Italia ratificherà anch’essa la Convenzione di Faro, e il luogo prescelto per la firma è proprio Venezia, in quanto città dove le problematiche della salvaguardia e della promozione del Patrimonio culturale assumono una particolare intensità. L’Associazione Faro per Venezia è aperta a tutte quelle persone che hanno interesse a salvaguardare il Patrimonio di Venezia, ribadendo il concetto che non ci si riferisce solo ai beni materiali, ma anche a quelli immateriali, come la capacità di realizzare beni e la possibilità di fare cultura. E’ possibile inscriversi all’Associazione da qui: contatta l’Associazione Faro per Venezia

Annunci

Informazioni su veneziavive

Guida Turistica, Fotografo, Cuoco, Blogger. Walter's links
Questa voce è stata pubblicata in Istituzioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un Faro per Venezia

  1. Pingback: Il Museo che non c’è – Lettera aperta ai Candidati Sindaco di Venezia | Venezia vive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...