Tra fumetto e gioco: Disegni Veneziani

Tra fumetto e gioco: Disegni Veneziani

La Fondazione Wilmotte a Venezia,

Fondaco degli Angeli, in fondamenta de l’Abazia,

ha il piacere di presentare

TRA FUMETTO E GIOCO: DISEGNI VENEZIANI

Disegni di Matteo Alemanno

Gioco di Marco Maggi e Francesco Nepitello

a cura di Laura Ceriolo

La “Nona Arte”, ovvero l’Arte del Fumetto è narrazione disegnata e categoria artistica, espletazione di valenze letterarie e al contempo grafico-pittoriche. “La bande déssinée est-elle un art?” (Il fumetto è un’ arte?) si interrogava Claude Bylie in un articolo del 1964. Seguirono la famosa serie di Spirou sulla nona arte e il Manifesto del fumetto, una pubblicazione di F. Lacassin, titolare di un corso di storia dell’estetica alla Sorbona. Con tali premesse, la fondazione Wilmotte presenta le tavole originali di Marina, una storia a fumetti di Matteo Alemanno e dello sceneggiatore belga Zidrou (Benoît Drousie), scritta in lingua francese e pubblicata dall’editore belga Dargaud-Benelux. La storia si svolge in una Venezia storico-fantastica, frutto dell’attenta ricostruzione architettonica di Matteo, e della creatività e dell’inventiva di Zidrou. I disegni presentati sono tavole originali ad acquarello e studi a matita che illustrano le varie fasi della creazione del fumetto. L’ambientazione veneziana è suggestiva e ci riporta a precedenti storiciillustri, da Hugo Pratt, con il veneziano Corto Maltese, alla Venezia celeste di Moebius (Jean Giraud). Il contesto veneziano storico è anche l’ambiente del gioco di strategia Venetia, sofisticato, ingegnoso, educativo, ludico, in altre parole espressione anchesso di una forma d’arte, nel suo sviluppare nuovi spazi di creatività” (Alberto Fiz).

LA BD: MARINA. LES ENFANTS DU DOGE

Sceneggiatura: Zidrou; disegni: Matteo; assistente ai colori: Chiara Fabbri Colabich. Per la loro prima serie di ambientazione storica Zidrou e Matteo accompagnano il lettore attraverso la città di Venezia. Nel 1344 le oscure profezie di Dante Alighieri incombono sulla città. Per farvi fronte il Doge Andrea Dandolo decide di sacrificare la propria unica figlia, Marina, in nome della ragion di stato. Nel XXI secolo, Federico Boccanegra, un professore di archeologia, rinviene nel Bacino di San Marco il relitto di una galea con una misteriosa sirena dipinta su un fianco…

MATTEO ALEMANNO

Nato a Lecce, il 16 agosto1967, Matteo studia presso lo IUAV, lavorando contemporaneamente in vari studi di architettura. Nel 1996, dopo aver ottenuto la laurea in architettura, lavora come decoratore e come pittore di trompe-l’oeil. Nel 1998 Matteo inizia la sua attività di illustratore collaborando con la rivista italiana “Il Messaggero dei Ragazzi” e con la casa editrice americana Boyds Mills Press. Successivamente si occupa di editoria scolastica, specializzandosi principalmente in illustrazioni storiche e collaborando con gli editori italiani quali Mondadori Scuola, Carlo Signorelli Editore e Einaudi Ragazzi.Negli anni ’90, Matteo pubblica i suoi primi fumetti sulla rivista italiana Schizzo”. Il suo ingresso professionale nel mondo del fumetto è del 2003 con la serie Mèche Rebelle pubblicata dall’editore Dupuis e sceneggiata da Zidrou. Con questa serie in quattro volumi, poi ribattezzata Protecto, ottiene nel 2011 al Treviso Comic Book Festival il premio Boscarato come miglior disegnatore, e nel 2012 alla rassegna Comicon di Napoli il premio Micheluzzi, anche qui come miglior disegnatore. In seguito lavora per la serie Vampyres, su testi dello sceneggiatore belga Alcante, prima di pubblicare Les gardiens des enfers ancora in coppia con Alcante.Nel 2013 Matteo rinnova la collaborazione con Zidrou, questa volta per l’editore Dargaud, pubblicando il primo album di una nuova serie dal titolo Marina, ambientata nella Venezia del Medioevo.

Matteo è inoltre il disegnatore del nuovo gioco da tavolo Venetia concepito da Marco Maggi e Francesco Nepitello per le edizioni Giochi Uniti.

VENETIA: IL GIOCO DA TAVOLO

Nel gioco Venetia: Ascesa e Declino della Serenissima, di Marco Maggi e Francesco Nepitello, si compete con gli altri giocatori per diventare la famiglia più influente nella storia della Repubblica di Venezia, dalla sua ascesa nel nono secolo fino al declino nel diciottesimo secolo. Ma l’egemonia di Venezia è minacciata da molti nemici. La Repubblica affronta l’ascesa di altre potenze, dalla rivale Repubblica di Genova e il Regno dAragona a Occidente, all’Impero Bizantino e i Turchi Ottomani a Oriente… Secolo dopo secolo, il gioco consiste nel prendere parte alla lotta che ha dato forma alla lunga storia della Repubblica di Venezia. Venetia contiene estese note storiche sulla Serenissima, la sua politica e le sue guerre, complete di biografie di alcuni dei personaggi più importanti della storia della città.

FONDAZIONE WILMOTTE

Nel 2005, interessato alla conservazione del patrimonio culturale e volendo sensibilizzare i giovani architetti ai problemi inerenti la conservazione e la riabilitazione di edifici storici, Jean-Michel Wilmotte crea la Fondazione Wilmotte. Lo scopo di questa iniziativa aziendale è quello di orchestrare eleganti “matrimoni” tra il patrimonio culturale e il design contemporaneo, promuovendo la ricerca e lo sviluppo dell’ ”innesto architettonico”. La Fondazione cerca inoltre di svolgere un ruolo attivo per facilitare, segnalare e incoraggiare giovani talenti , favorendola diffusione della cultura architettonica e costruendo ponti tra architettura, beni culturali e arte contemporanea.

FONDACO DEGLI ANGELI

La Fondazione Wilmotte si stabilisce nel cuore della Venezia autentica, a Cannaregio, inaugurando la sua galleria, Il Fondaco degli Angeli, nel mese di agosto2012. Tipicamente veneziana, la galleria ha due accessi indipendenti, uno accessibile da terra e uno dall’acqua, dalla Sacca della Misericordia verso la laguna nord. L’entrata principale si raggiunge passando sotto l’arco di Santa Maria della Misericordia , attraversando un giardino. Dopo due anni e mezzo di restauro, il sito ha ritrovato il suo splendore passato rinnovato. Officina navale, laboratorio di falegnameria, e più tardi scuola professionale, questo spazio rinnovato offre alla Fondazione Wilmotte una galleria desposizione eccezionale e originale a Venezia.

INFORMAZIONI PRATICHE

Mostra: 5 aprile 2014 – 20 maggio 2014

Fondamenta dell’Abazia, Cannaregio 3560 -30121 Venezia

Tel. 041 4761160

Vaporetto: Ca’ d’Oro o Madonna dell’Orto

Orario di apertura: 10:00-18:00(chiuso Lunedì e festivi)

fondaco@wilmotte.fr

laura.ceriolo@wilmotte.fr

Mappa Fondazione Wilmotte

.

Annunci

Informazioni su veneziavive

Guida Turistica, Fotografo, Cuoco, Blogger. Walter's links
Questa voce è stata pubblicata in Esposizioni e Mostre e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Tra fumetto e gioco: Disegni Veneziani

  1. Una mostra assolutamente meraviglioso! Deve visitare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...